Tornando da un Amico - Tornando da un Amico

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tornando da un Amico




.....-...













........

La storia di due compagni di scuola, di diverso ceto sociale, si dipana in un'Italia che cambia.

La vicenda di Paolo e del suo faticoso cammino per uscire dalla povertà, viaggia in parallelo con la storia di Vito che crede nelle ideologie.
L'epoca in cui vivranno non è solo uno sfondo del romanzo ma li condizionerà nelle loro scelte.
Una società che negli anni diverrà più materialista, corrotta, dove lo spazio per gli onesti sarà sempre più angusto fino a divenire il luogo degli ingenui idealisti.
In questo contesto Paolo, di origini povere e che ha iniziato a lavorare a 14 anni, fonderà con molti sacrifici un'azienda. Dopo quarant'anni si sentirà inadeguato per il suo tempo. La sua onestà si contrappone all'illegalità che Vito sceglie, per delusione, quando tutti i suoi ideali crolleranno.
I concetti morali sono espliciti attraverso il percorso di vita dei due ex compagni di scuola.
Il costante senso di inadeguatezza al nostro tempo, solitudini diverse che scorrono osservandosi a vicenda dietro una facciata di amicizia, fino a quando s'intravvedono anche l'invidia e l'opportunismo.
Qualcosa che molti anni prima era perfetto diventerà inestricabilmente legato ai peggiori difetti umani come la disonestà, la falsità, la vendetta.
L'importanza del denaro, in una società materialista come la nostra, dove possedere significa valere, indipendentemente da meriti oggettivi, conduce persone di sani principi a scelte lontane da qualsiasi morale.
Entrambi pagano un prezzo altissimo ad una società che, nel tempo, ha cancellato la parte migliore di quando erano ragazzi.
Quando la vita è ormai passata, qualcosa di quello che li aveva uniti ritorna
specchiandosi negli occhi di un bimbo.
“Tornando da un Amico” non ha un lieto fine ma un fine morale.
Noi nasciamo buoni ma spesso, purtroppo, il contesto sociale in cui viviamo ci porta verso scelte lontane dalla nostra vera indole.
Solo guardando negli occhi un bambino capiamo chi eravamo.



...........

Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal Garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Ulteriori informazioni sono disponibili nella pagina informativa cliccando qui
ACCETTA OPPURE ESCI DAL SITO
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu